27. ottobre 2016

Al riassunto

BSI

Licenziamenti e passaggio alla EFG International

Nel corso del mese di ottobre, BSI ha proceduto al licenziamento di 14 dipendenti e messo al beneficio del pensionamento flessibile altri 19. Secondo la banca non si tratta di misure che rientrano nell’ambito delle previste ristrutturazioni. Se per i pensionamenti flessibili le condizioni sono state vantaggiose, lo è stato meno per i licenziamenti. Per questi ultimi, SIC Ticino ha contribuito a migliorare leggermente le condizioni d’uscita. A seguito di un infelice comunicato stampa della banca, SIC Ticino, senza clamori, ha poi fatto autonomamente un ulteriore intervento a vantaggio di coloro che potessero essere stati svantaggiati dal testo del comunicato.

Queste sono presumibilmente le ultime misure adottate dall’attuale dirigenza BSI. È molto probabile che da novembre la proprietà della banca passerà alla EFG International. Possibili misure saranno prese dalla nuova entità. La SIC rimarrà sempre presente con un rappresentante nelle trattative sul piano nazionale.