KV_Business_Excellence_Double_46_0330_RGB_300dpi

Le competenze del futuro

Le esigenze poste alla forza lavoro stanno cambiando. L'adattabilità, il pensiero critico, la comunicazione e l'interdisciplinarità sono sempre più richiesti.

Il mondo del lavoro sta vivendo da anni un grande cambiamento. Diversi studi hanno dimostrato come si svilupperanno in futuro i posti di lavoro e la domanda di lavoro. Molte professioni non esisteranno più a causa della digitalizzazione e dell'automazione. D'altro canto, stanno emergendo nuove opportunità lavorative.

Ma che dire delle cosiddette competenze lavorative, delle richieste che saranno poste alla forza lavoro in futuro? Nel suo studio "Future Work Skills 2020", l'Università di Phoenix mostra quali competenze saranno richieste in futuro.

Pensiero analitico e critico

Mentre le attività di routine vengono eseguite sempre più spesso dalle macchine, cresce la necessità di abilità che non possono essere simulate dalle macchine. Queste superiori capacità di pensiero sono destinate a fornire intuizioni rilevanti per il processo decisionale. Quindi, si tratta della competenza di attribuire un significato o un'importanza più profonda alle cose - e del pensiero critico.

Intelligenza sociale

L'intelligenza sociale è sempre stata una competenza fondamentale delle persone che lavorano insieme e hanno bisogno di costruire la fiducia. La dimensione e la diversificazione dei gruppi nonché le differenze spaziali e culturali con cui siamo sempre più confrontati, non faranno che aumentare l'importanza dell'intelligenza sociale nella vita lavorativa in futuro.

Collaborazione virtuale

Le squadre sono sempre maggiormente composte da professionisti che lavorano in luoghi diversi. I quadri dirigenziali devono quindi imparare a condurre squadre virtuali a distanza. Contemporaneamente, la responsabilità dei singoli membri del team è in aumento.

Differenziazione delle informazioni

Sarà fondamentale possedere la capacità di differenziare e filtrare le informazioni. Distinguere tra cosa è importante e cosa è irrilevante diventerà sempre più impegnativo ed essenziale.

Adattabilità

Sempre più spesso i lavoratori devono reagire a situazioni impreviste. Necessitano di soluzioni che non riescono a trovare utilizzando i tradizionali processi di routine e quelli basati su regole.

Pensiero basato sui dati

Con il rapido aumento della quantità di dati, vi è una crescente domanda di estrarre informazioni significative da essi. Inoltre, devono essere convertiti in termini astratti e integrati in argomentazioni basate su dati.

Capacità di lettura multimediale

Media come il video o il podcast sono sempre più frequenti anche nel mondo del lavoro. In futuro, i lavoratori dovranno non solo essere in grado di utilizzarli e giudicarli, ma anche di produrre essi stessi tali mezzi di comunicazione.

Competenza interculturale

A causa della globalizzazione, della complessità dei progetti e della crescente interdisciplinarità, i lavoratori devono adattarsi a persone e gruppi molto eterogenei. Le ricerche dimostrano che i gruppi sono più innovativi quando donne e uomini, giovani, anziani, e dipendenti con competenze (modelli di lavoro, schemi di pensiero e discipline differenti), lavorano insieme.

Transdisciplinarietà

La complessità dei compiti richiede un approccio transdisciplinare. Ma non sarà sufficiente riunire specialisti di diverse discipline. Piuttosto, ci sarà bisogno di esperti che abbiano dimestichezza con diverse discipline.

Design Thinking

In futuro, i lavoratori dovranno familiarizzare sempre più con i diversi modi di pensare e approcci, a seconda del progetto e del settore di lavoro. Devono inoltre essere in grado di adattare il loro ambiente di lavoro per svolgere efficacemente i compiti.

Autore: Rolf Murbach, comunicazione SIC Svizzera

SIC Ticino
Via Vallone 27
6500 Bellinzona

091 821 01 01

info@sicticino.ch