Navigazione delle pagine & ricerca

Nuove raccomandazioni salariali per gli apprendisti di commercio e nel commercio al dettaglio

23.08.2022 – La Società degli impiegati del commercio Svizzera raccomanda per gli apprendisti di commercio e nel commercio al dettaglio un aumento del salario pari a fino a CHF 30.– al mese, corrispondente a un incremento fino al 3,9%. Il rincaro attuale e l’aumento dei costi della salute degli ultimi anni rendono questo adeguamento indispensabile. Le nuove raccomandazioni salariali si applicano ai contratti di apprendistato a partire dal 2023.

Ogni anno la Società degli impiegati del commercio Svizzera analizza l’andamento salariale per i professionisti del ramo commerciale e amministrativo, da cui ricava raccomandazioni salariali intersettoriali. La Società degli impiegati del commercio Svizzera si occupa in modo particolare dei salari delle nuove leve della professione. Tiene conto, soprattutto, dei rincari, dell’andamento dei costi della salute nonché dei salari di apprendistato attualmente versati. Dall’analisi di quest’anno è emerso che per i contratti di apprendistato con validità a decorrere dal 2023 serve urgentemente un aumento: i futuri apprendisti potranno aspettarsi aumenti salariali mensili fino a CHF 30.–, equivalenti al 3,9%.

Rincaro e aumento dei costi della salute

A causa dell’attuale situazione economica e della spinta inflazionistica, i prezzi per i consumatori sono fortemente aumentati quest’anno. A ciò si aggiunge l’incremento dei costi della salute, che non si riflette nel rincaro: gli anni scorsi i premi delle casse malati per la categoria «Bambini» (0-18 anni), che include la maggior parte degli apprendisti, sono aumentati di quasi un terzo. «L’aumento delle raccomandazioni salariali minime continua a garantire agli apprendisti un salario equo che rimane al livello degli anni precedenti nonostante il rincaro e l’aumento dei costi della salute», spiega Kathrin Ziltener, responsabile Formazione professionale presso la Società degli impiegati del commercio Svizzera.

Salari equi in linea con la realtà economica

Un ulteriore elemento a favore dell’adeguamento dei salari degli apprendisti riguarda i salari attualmente versati, che la Società degli impiegati del commercio Svizzera verifica annualmente attraverso il suo sondaggio tra i diplomati (LAU). I risultati dell’ultimo sondaggio mostrano che il salario medio per il primo e il secondo anno di apprendistato soddisfa le raccomandazioni e addirittura le supera nel terzo anno di apprendistato. Le raccomandazioni della Società degli impiegati del commercio Svizzera sono utili come riferimento per molte aziende formatrici svizzere e allo stesso tempo dettano il passo per salari d’avanguardia. «Con l'adeguamento delle raccomandazioni al rialzo, stiamo aprendo la strada agli apprendisti di commercio e nel commercio al dettaglio per continuare a beneficiare di un salario al passo coi tempi», spiega Ziltener..

Dall’inizio dell’apprendistato 2023, per gli impiegati di commercio AFC e gli impiegati del commercio al dettaglio AFC saranno valide le seguenti raccomandazioni:

  • 1° anno di apprendistato: CHF 800.– (+CHF 30.– / +3,9%)
  • 2° anno di apprendistato: CHF 1010.– (+CHF 30.– / +3,7%)
  • 3° anno di apprendistato: CHF 1500.– (+CHF 20.– / +1,3%)

Altre indicazioni più dettagliate sono disponibili nel documento «Empfehlungen 2023 für Lernende & Praktikant:innen» (Raccomandazioni 2023 per apprendisti e tirocinanti).

Il contratto di apprendistato come base per un rapporto di apprendistato positivo

Diversamente dai normali contratti di lavoro, in cui il salario può essere adeguato annualmente al rincaro, il contratto di apprendistato stabilisce il salario per l’intero periodo di apprendistato. Ciò significa che il salario è già fissato per due o tre anni al momento della firma del contratto di apprendistato e non può essere rinegoziato. Oltre al salario, il contratto di apprendistato può contenere altre disposizioni, come il costo del materiale scolastico, che include anche le spese per i dispositivi (BYOD – Bring your own Device) o i soggiorni linguistici. La Società degli impiegati del commercio Svizzera chiede che le aziende formatrici si facciano carico di tutti i costi del materiale scolastico necessario e della metà dei costi e del tempo lavorativo per i soggiorni linguistici. La Società degli impiegati del commercio Svizzera fornisce consulenza agli apprendisti e ai genitori e offre materiale informativo specifico sui salari e sul contratto di apprendistato sotto forma di schede informative e promemoria.

Contatti

Kathrin Ziltener

Fachverantwortliche Berufsbildung beim Kaufmännischer Verband Schweiz
T T +41 44 283 45 43
M Mail
Kathrin Ziltener

Comunicazione

Società degli impiegati del commercio
T +41 44 283 45 13
M Mail
Comunicazione

Links & Downloads