Navigazione delle pagine & ricerca

Ora è tempo di congedo parentale – a beneficio di tutti

La Svizzera dice sì al congedo di paternità di due settimane. Ciò dimostra che la popolazione vuole una politica familiare moderna. Il che include anche l’introduzione del congedo parentale in una fase successiva. Le organizzazioni per i bambini e le famiglie, le associazioni economiche, le associazioni professionali e dei lavoratori, i sindacati e i rappresentanti di diversi partiti politici, nonché le commissioni extraparlamentari per le questioni femmininili et familiari CFQF e COFF, collaborano ora per far sì che il congedo parentale diventi realtà in Svizzera.

27.09.2020

Nessun altro Paese in Europa rinuncia al congedo parentale, e questo per buone ragioni. Gli effetti positivi del congedo parentale sono stati sufficientemente dimostrati da anni, anche scientificamente. I suoi vantaggi sono indiscussi. Il congedo parentale retribuito ha molti effetti positivi a livello individuale e sociale: promuove la salute mentale e fisica del bambino e della madre e aiuta le famiglie nella delicata fase successiva al parto. Il congedo parentale sostiene anche la ripresa dell’attività lavorativa, soprattutto per le madri, e promuove la produttività economica del lavoro. Già il congedo di paternità, che è stato accolto oggi, dà un importante contributo a questi effetti positivi. Il congedo parentale assicura che questo effetto sia a lungo termine.  Diverse organizzazioni per bambini e famiglie, associazioni economiche, le associazioni professionali e dei lavoratori, i sindacati e i rappresentanti di diversi partiti politici, nonché le commissioni extraparlamentari CFQF e COFF sono convinti dei vantaggi del congedo parentale. Ora perseguono un obiettivo comune: dopo il voto sul congedo di paternità, vogliono aiutare il congedo parentale a diventare realtà in Svizzera.

Il congedo parentale aumenta le possibilità di uno sviluppo sano per tutti i bambini

Studi effettuati da Paesi vicini dimostrano che il congedo parentale riduce la tensione psicologica sulle madri e rafforza il legame tra entrambi i genitori e il bambino. Entrambi contribuiscono a migliorare la resilienza dei bambini. Per questo motivo, Pro Juventute si impegna a favore del congedo parentale retribuito, focalizzandosi in questo modo sul benessere del bambino. Barbara Schmid Federer, ex consigliera nazionale e presidente della Fondazione Pro Juventute, lo riassume in poche parole: «Per noi, il congedo parentale è prima di tutto una questione di benessere del bambino. Favorisce il suo sviluppo all’interno dell’ambiente protetto della famiglia, soprattutto nei primi mesi di vita che sono particolarmente importanti. In questo modo contribuisce anche in maniera decisiva nel garantire che tutti i bambini abbiano un’equa possibilità di crescere sani».

Il congedo parentale rafforza e sostiene le famiglie in una fase in cui ciò è necessario

Il congedo parentale dà sostegno ai genitori nella fase vulnerabile della formazione di una famiglia e migliora le condizioni per conciliare famiglia e lavoro. La perdita di autonomia temporale e le esigenze di un neonato, portano i genitori al limite. Il congedo parentale dà ai giovani padri e alle giovani madri l’opportunità di ritrovarsi nei nuovi ruoli e di dividere il lavoro retribuito e non retribuito in modo più egualitario. Il congedo parentale crea così anche le condizioni affinché i genitori condividano la responsabilità dell’educazione dei propri figli. «Il congedo parentale serve a mantenere la famiglia sana come sistema», sottolinea la consigliera nazionale Valérie Piller Carrard, presidente di Pro Familia Svizzera. «Supporta i genitori nella delicata fase della formazione di una famiglia e migliora le condizioni per conciliare famiglia e lavoro».

Di buone condizioni quadro per le famiglie beneficiano tutti

La società e l’economia in generale hanno pertanto un grande interesse nel creare condizioni quadro per i giovani genitori che consentano di mantenere specialisti formati, e in particolare le giovani donne, in un’attività lavorativa remunerata. Il congedo parentale retribuito ha dimostrato di incoraggiare le madri a riprendere un’attività lavorativa dopo il parto. I dati provenienti da altri Paesi mostrano che la produttività totale nazionale del lavoro aumenta con l’introduzione del congedo parentale. Non sorprende quindi che il congedo parentale svolga un ruolo importante nella strategia occupazionale dell’OCSE, quando si tratta di creare posti di lavoro nuovi e attraenti. La Commissione federale per le questioni familiari (COFF) ha calcolato per la Svizzera che un aumento dell’occupazione materna anche solo dell’1% sarebbe sufficiente a finanziare dalle 18 alle 20 settimane di congedo parentale. Il congedo parentale è quindi un investimento che ripaga anche economicamente.

«die plattform» – «For a strong Swiss workforce»

«die plattform» (la piattaforma) è un’alleanza politica di associazioni di lavoratori e associazioni professionali indipendenti e orientate all’individuazione di soluzioni. Con oltre 88’000 membri, rappresenta gli interessi delle professioni del settore dei servizi, in cui opera attualmente l’80% della popolazione attiva (con tendenza all’aumento), e delle professioni della conoscenza, ossia il gruppo di professionisti con il più forte tasso di crescita in Svizzera. «die plattform» (la piattaforma) lavora a soluzioni innovative negli ambiti della formazione e della politica sociale ed economica. Solo così, infatti, è possibile consentire ai lavoratori di organizzarsi una vita professionale gratificante ed esprimere appieno il proprio potenziale lungo l’intero percorso professionale. Sono i professionisti forti e indipendenti a creare le fondamenta di una società moderna e aperta.

Contatti

Ursula Häfliger

Verantwortliche Politik beim Kaufmännischen Verband und Koordinatorin der plattform
T T +41 44 283 45 78
M Mail
Ursula Häfliger

Emily Unser

Responsabile Media Relations e Public Affairs
T +41 44 283 45 60
M Mail
Emily Unser

Links & Downloads