Navigazione delle pagine & ricerca

La riforma dell'apprendistato del commercio 2023

Nuove ordinanze, più vicine alle esigenze delle aziende

La digitalizzazione sta fortemente modificando il modo di lavorare e le esigenze del mercato del lavoro. In questo senso, a seguito di approfondite analisi del settore, è nata la necessità di attualizzare la formazione degli Impiegati di commercio AFC e CFP.

Le nuove Ordinanze, con apprendisti in formazione a partire dall’anno scolastico 2023-2024, perseguirà un duplice obiettivo: da un lato, risponderà ai nuovi bisogni delle aziende che necessitano di collaboratori capaci di far fronte ad un mercato del lavoro in costante cambiamento; dall’altro lato, assicurerà ai giovani una solida preparazione per stare al passo con i tempi e affrontare le sfide future.

Una riforma che tocca l’intero campo commerciale, rivaluta e aggiorna infatti i percorsi AFC e CFP, rendendoli maggiormente attrattivi sia per le aziende che per le persone in formazione, anche perché maggiormente permeabili.

Grazie alle nuove normative, la formazione commerciale di base è maggiormente finalizzata alla pratica professionale, passando attraverso una accorta valorizzazione delle competenze operative. Una formazione orientata all’agire per competenze in tutti e tre i luoghi di formazione (scuola, azienda e corsi interaziendali).

Le persone in formazione possono apprendere, indipendentemente dal percorso scelto (AFC o CFP), come attivarsi in contesti professionali fortemente connessi tra loro e dove flessibilità e digitalizzazione richiedono nuove attitudini.

Una panoramica delle innovazioni più importanti

Centralità delle competenze operative (e anche nuove) che prendono il posto delle materie. Una formazione personalizzata e flessibile (cadono i profili E e B a scuola) sia a favore dei giovani in formazione ma anche delle aziende formatrici. Un maggiore coordinamento dei luoghi di formazione è promosso e supportato da strumenti digitali e di attuazione messi a disposizione dei vari attori.

Coscienti che l’attuazione della Riforma 2023 porta con sé diverse sfide, un gruppo di lavoro della Commissione Cantonale per la formazione nel commercio (CCPFC), in cui figura SIC Ticino e i principali partner del settore, si impegna affinché le aziende possano essere supportate ad accogliere apprendisti impiegati di commercio AFC e CFP.

Un programma di momenti informativi e formativi è in corso. Le aziende formatrici saranno accompagnate dai rami di formazione e d’esame d’appartenenza a livello nazionale e cantonale, nonché dalla CCPFC. Questo gruppo di lavoro si preoccuperà di informare aziende e pubblico sui vari eventi e di fornire tutte le informazioni necessarie durante la fase di preparazione e di attuazione della Riforma 2023.

Di Tamara Pedrazzoli