Navigazione delle pagine & ricerca

Dopo l’apprendistato di commercio e in ogni fase della sua crescita professionale, le si aprono numerose possibilità di formazione continua. La Società degli impiegati del commercio la aiuta a scegliere l’offerta più adatta. Le indichiamo quali sono le formazioni, i corsi e i seminari disponibili e quali titoli si possono conseguire.

Il titolo più adatto

  1. Il nostro consiglio è quello di conseguire il titolo di impiegata/o di commercio con Attestato federale di capacità (AFC): in questo modo aumenta le sue chance di accedere al mercato del lavoro, apre la strada a nuove possibilità di formazione continua e ottiene migliori opportunità di guadagno. Sono diversi i modi per ottenere un attestato di formazione professionale per adulti. Quale sia la scelta giusta per lei, dipende da vari fattori e dalle sue preferenze personali.

    • Formazione professionale di base: una formazione di base regolare di tre anni in azienda
    • Formazione professionale di base ridotta: una formazione di base di due anni in azienda (prerequisito: esperienza pratica o formazione di base professionale conclusa)
    • «Formazione commerciale per adulti»: l’ammissione diretta all’esame conclusivo tramite formazione di recupero è una formazione puramente scolastica che può essere svolta in concomitanza con il lavoro. Al momento dello svolgimento degli esami conclusivi occorre aver accumulato almeno cinque anni di esperienza professionale, di cui due nell’area commerciale.
    • Validazione delle competenze: i requisiti sono gli stessi della formazione di recupero, ma non vi sono esami né frequenze scolastiche; occorre soltanto dimostrare, mediante dossier, di possedere già le competenze richieste per la professione desiderata.
  2. Le nostre sezioni e le nostre scuole, così come altri operatori della formazione e associazioni, offrono formazioni continue specifiche per professione. Nell’ambito di questi corsi o seminari approfondisce e amplia le sue conoscenze professionali. Di regola i percorsi di formazione continua si concludono con un attestato.

  3. In Svizzera esistono esami di professione per circa 240 professioni. Con un esame di professionale si qualifica per posti di lavoro che richiedono conoscenze tecniche approfondite e/o dirigenziali.

    Può sostenerlo dopo aver accumulato alcuni anni di pratica nel settore specialistico. I corsi di preparazione non sono obbligatori, ma consigliabili. In genere si applicano le seguenti condizioni di ammissione ed ulteriori requisiti definiti dall’associazione responsabile dell’esame professionale:

    • un apprendistato di almeno 3 anni concluso con relativa certificazione
    • o una formazione equivalente, ad es. scuola media di commercio o maturità, nonché un’esperienza professionale pluriennale nel settore
    • alcuni settori presuppongono una verifica del certificato per l’ammissione all’esame.
  4. Se, dopo l’esame di professione e alcuni anni di esperienza lavorativa, sostiene l’esame superiore e ottiene il diploma federale, diventa un esperto nel suo ambito specifico. Alcuni diplomi presuppongono il superamento di un esame professionale, mentre per altri valgono condizioni di ammissione formali diverse. Sono richiesti inoltre dai 5 agli8 anni di esperienza professionale pertinente.

    Un esame superiore le offre l’opportunità di aprire la strada a posizioni di responsabilità. Ottiene una qualifica per posti come quadro, che presuppongono conoscenze tecniche e competenze direttive molto buone. I requisiti per gli esami sono altrettanto elevati. Il diploma federale è la qualificazione pratica più alta di una professione.

  5. In una scuola specializzata superiore si specializza nel suo settore e ottiene un diploma riconosciuto a livello federale. I corsi di studio sono orientati alla pratica, ma non trascurano la teoria. Si apprende inoltre ad applicare il pensiero metodico, analitico e reticolare.  Una volta diplomato, potrà assumere una responsabilità tecnica e dirigenziale come quadro medio. 

  6. Con un bachelor presso una scuola universitaria professionale ottiene una formazione pratica a livello delle scuole universitarie. Con un diploma di bachelor sarà ricercato dai datori di lavoro.

    Le scuole universitarie professionali sono indirizzate principalmente ai neo-diplomati in possesso di una maturità professionale che puntano a una funzione di specialista o quadro. Per gli impiegati/e di commercio lo studio dell’economia aziendale è il percorso tradizionale.

    Può seguire un corso di studi a tempo pieno di 3 anni o a tempo parziale di 4 anni.

  7. Con un titolo nel grado terziario (solitamente attestato professionale, diploma, bachelor o master) può frequentare una formazione post diploma presso una scuola specializzata superiore per un’ulteriore specializzazione e prepara a mansioni dirigenziali.

    Presso le scuole universitarie può svolgere formazioni continue parallele all’attività professionale che si concludono con un Certificate of Advances Studies (CAS).

    Le scuole specializzate superiori e le università offrono inoltre corsi di studio di formazione continua paralleli alla professione che consentono di conseguire un Diploma of Advances Studies (DAS). 

La checklist: per aiutarla a trovare la formazione continua più adatta

Quale obiettivo persegue con una formazione continua? Quali risorse temporali e finanziarie ha a disposizione? Grazie alla nostra checklist può analizzare le sue esigenze e possibilità e riuscirà a decidere più facilmente quale formazione continua è più adatta a lei. Così sarà più semplice individuare l’offerta giusta nella  vasta area della formazione continua.

    • Voglio ottenere una migliore qualificazione per avanzare nella carriera.
    • Voglio specializzarmi ed acquisire indipendenza lavorativa.
    • Voglio crearmi uno sbocco in nuovi ambiti specialistici.
    • Ho un interesse personale nei confronti di una formazione continua.
    • Quanto tempo posso e voglio spendere?
    • Quanto denaro posso e voglio investire in una formazione continua?
    • La formazione continua è compatibile con i miei impegni professionali e familiari?
    • Quali oneri finanziari aggiuntivi devo aspettarmi per le assenze sul posto di lavoro?
    • La documentazione di corso contiene tutte le informazioni relative a costi, durata, obiettivi, metodi d’insegnamento, ammissione, tipologia di titolo, requisiti d’esame e certificazione?
    • I docenti possiedono qualifiche tecniche appropriate, esperienza professionale ed esperienza nella formazione degli adulti?
    • Posso mettere subito in pratica i contenuti appresi?
    • Nel mio ambiente conosco persone che hanno frequentato questa formazione continua? Sono soddisfatte dell’offerta?
    • Chi altro potrebbe darmi informazioni? Dove posso trovare una consulenza?
    • Il luogo del corso è facilmente raggiungibile?
    • Le aule rispettano gli standard moderni?
    • Trovo accettabile il rapporto qualità/prezzo? Confronti tra loro offerte simili, in particolare i costi per l’iscrizione, della documentazione d’apprendimento, gli esami, i costi di trasferta e pernottamento.
    • L’istituto è riconosciuto a livello statale per la sua offerta di formazione continua e assicura un controllo qualità esterno regolare?
    • Che reputazione ha l’operatore?
    • Il mio datore di lavoro o la mia associazione di settore supportano l’istituto a livello finanziario (agevolazione soci, collaborazioni per formazione continua)?

Argomenti a favore di una formazione continua

Frequentare una formazione continua presenta sempre dei vantaggi: noi la aiutiamo a convincere il suo datore di lavoro del suo progetto di formazione continua con le adeguate argomentazioni. Inoltre le consigliamo di definire gli aspetti salienti stipulando un apposito accordo.

Se desidera intraprendere una formazione continua, in genere è il lavoratore, ovvero lei, che deve prendere l’iniziativa, non il datore di lavoro. Ne parli con il superiore o responsabile HR. Spieghi perché desidera specializzarsi e illustri il valore aggiunto che una formazione continua può apportare all’azienda.

    • perché ne beneficia a livello finanziario
    • perché fa diventare più innovativi e produttivi
    • perché fa diventare più flessibili e permette svolgere lavori complicati in autonomia e più rapidamente
    • perché permette di ottenere una posizione di maggior prestigio
    • perché, in caso di un’eventuale disoccupazione, può rientrare più rapidamente nel mondo del lavoro.
    • L’azienda ne trae vantaggi economici
    • Lo sviluppo personale porta più innovazione e una maggiore produttività
    • Gli impiegati più produttivi e innovativi contribuiscono notevolmente al successo dell’impresa e ne rafforzano al tempo stesso la competitività
    • I collaboratori con una formazione continua possono essere impiegati in realtà più dinamiche e flessibili.
  1. La formazione continua ha dei vantaggi non solo per lei, ma anche per il suo datore di lavoro. Ecco perché spesso le aziende partecipano economicamente ai costi o permettono ai lavoratori di svolgere una parte della formazione continua durante l’orario di lavoro. Le condizioni per tali partecipazioni vanno necessariamente definite in un apposito accordo di formazione.

Contatto