Navigazione delle pagine & ricerca

L’industria metalmeccanica ed elettrica svizzera e quella orologiera realizzano insieme ogni anno quasi il 10% del prodotto interno lordo e, dopo l’industria farmaceutica, rappresentano rispettivamente il secondo e terzo maggiore settore di esportazione della Svizzera. Sono considerati tra i fornitori più importanti al mondo di prodotti e servizi, strumenti di precisione e beni di lusso nella fascia tecnologica d’alta gamma. Le due industrie giocano un ruolo chiave nell’economia popolare svizzera.

Contratto collettivo di lavoro

  1. L’industria meccanica, elettrica e metallica (MEM), con i suoi 320’000 impiegati circa, rappresenta il maggiore datore di lavoro industriale in Svizzera. Il CCL corrente è in vigore da luglio 2018 a giugno 2023. Comprende oltre 500 aziende dell’industria meccanica, elettrica e metallica. Vi sono assoggettati oltre 100’000 collaboratori (circa 1/3 degli impiegati del settore MEM svizzero).

    Contratto collettivo di lavoro (CCL) MEM

    Salari minimi nelle industrie MEM 01.01.2020

  2. Le imprese dell’industria orologiera sono insediate principalmente nei Cantoni di Neuchâtel, Berna, Ginevra, Soletta, Giura e Vaud, che producono oltre il 90% della creazione del valore del settore. In queste regioni, l’industria orologiera è un datore di lavoro importante. In tutta la Svizzera, circa 58’000 posti di lavoro fanno riferimento alle quasi 700 imprese di orologeria. Per gli impiegati commerciali-amministrativi del settore è stato stipulato un contratto indipendente tra l’associazione dei datori di lavoro dell’industria orologiera svizzera (CP) e la Società degli impiegati del commercio, entrato in vigore a gennaio 2012.

I nostri corsi di formazione per i rappresentanti dei lavoratori

In quanto rappresentante dei lavoratori, nello specifico membro/a di una commissione del personale, di una delegazione del personale o una commissione dei collaboratori, lei fa da intermediario/a e da anello di congiunzione tra collaboratori, direzione e partner sociali esterni. Garantisce una comunicazione trasparente tra tutti i soggetti coinvolti, contribuendo così attivamente alla risoluzione di conflitti e situazioni di crisi.

Nei nostri seminari di base e di approfondimento per i rappresentanti dei lavoratori ha l’occasione di imparare da specialisti del settore. Su richiesta, le offerte vengono formulate su misura per i rappresentanti dei lavoratori di un’azienda specifica. I corsi possono essere prenotati anche in modalità combinata.

  1. Il corso consente di acquisire le basi dell’attività dei rappresentanti dei lavoratori. Approfondirà le sue mansioni in veste di rappresentante e i diritti e doveri connessi a questo ruolo. Inoltre riceverà suggerimenti preziosi per la collaborazione tra rappresentanti dei lavoratori e per affrontare possibili conflitti di lealtà derivati dalla posizione di intermediario/a tra collaboratori e direzione.

    Temi trattati

    Compiti, diritti e doveri dei rappresentanti dei lavoratori:

    • aree di competenza
    • diritti all’informazione
    • diritti di espressione
    • diritti di codecisione

    Collaborazione con gli altri rappresentanti dei lavoratori e con la direzione:

    • aspettative dei colleghi di lavoro
    • collaborazione in seno alla commissione del personale
    • come affrontare i conflitti di lealtà
    • come gestire la posizione di intermediario/a tra collaboratori e direzione
    • la collaborazione nell’attività giornaliera

    Basi giuridiche dei contratti collettivi di lavoro:

    • «tranelli» ecc. nel Codice delle obbligazioni
    • diritto del lavoro
    • diritto sociale
    • contratti collettivi di lavoro
    • CCL aziendali e settoriali
    • ripartizione legale dei ruoli
  2. In questo seminario scoprirete come si svolgono le trattative salariali e sul CCL e come prepararvi e condurle in maniera professionale.

    Temi trattati:

    • diritti di informazione
    • preparazione
    • posizione di negoziazione
    • strategia di negoziazione
    • argomentazioni da presentare alle controparti
    • collaborazione tra i partner negoziali
    • argomentazioni sul risultato della negoziazione da utilizzare con i collaboratori
  3. Questo seminario è finalizzato ad approfondire le conoscenze di base rilevanti in merito ai contratti collettivi di lavoro, al fine di gestire in maniera professionale ed efficace le situazioni difficili.

    Temi trattati:

    • condizioni quadro giuridiche
    • diritti e doveri nel CCL
    • condizioni quadro dei CCL (ove presenti)
    • processo, contenuti centrali
    • tecnica di negoziazione
    • conoscenze di base nell’ambito del diritto delle assicurazioni sociali (AVS/LPP)
    • aspettative nei confronti della rappresentanza dei lavoratori
    • ristrutturazioni aziendali
    • licenziamenti collettivi
    • procedure di consultazione
    • piani sociali/negoziazioni in materia
    • esempi tratti dalla prassi

Richieda il rimborso del contributo CCL

Qualora dal suo salario venisse dedotto il contributo di riscossione relativo al CCL da noi negoziato, quale socio della Società degli impiegati del commercio, alla presentazione del giustificativo detto importo le sarà rimborsato con effetto retroattivo fino a 5 anni (3 ani per il personale a prestito). La procedura varia a seconda del settore­.

  1. Per il rimborso, invii l’attestazione (originale) sui contributi di solidarietà ricevuta dal datore di lavoro all’indirizzo riportato di seguito. Qualora non l’avesse ricevuta, può richiederla al suo datore di lavoro.

    Società degli impiegati del commercio
    Partenariato sociale
    Reitergasse 9
    Casella postale
    CH-8021 Zurigo

    Voglia indicare le coordinate del suo conto corrente bancario o postale.

  2. Per il rimborso, si rivolga direttamente alla Società degli impiegati del commercio di La Chaux-de-Fonds:

    Società degli impiegati del commercio La Chaux-de-Fonds
    T +41 32 910 94 00
    info@sec-ne.ch

Contatto